Archivio di maggio 2010

Biocarburanti dalle alghe?

domenica, 9 maggio 2010

Il Laboratorio di Biologia e Fisiologia Algale dell’Università di Bologna, sede di Ravenna, in collaborazione con un’industria ravennate sta conducendo ricerche in questa direzione.

Da anni si sta sperimentando l’utilizzo di diverse specie vegetali per produrre biocarburanti. L’interesse della ricerca condotta dal Laboratorio sta  nelle specie e nel terreno di coltura usati: si tratta infatti di microalghe coltivate su acque reflue.

In questo modo si riduce il carico di nutrienti che arrivano a diversi corpi idrici dai reflui e si ottiene una biomassa da cui estrarre composti oleosi che servono per la produzione di biocarburanti.

L’uso di microalghe inoltre  non comporta l’utilizzo di derrate alimentari o la sottrazione di aree destinate all’agricoltura.

Volontari per osservazioni sulla fioritura

venerdì, 7 maggio 2010
 
 
 

Robinia pseudacacia

Robinia pseudacacia in piena fioritura

Cerchiamo volontari per osservare la fioritura della Robinia pseudacacia!!!

Da tempo è attiva un progetto nazionale di ricerca denominato IPHEN che coordina una rete fenologica italiana, Scopo del progetto è compiere osservazioni sulla fioritura di alcune specie (spontanee e non) e realizzare carte fenologiche delle fioriture. Di questa rete fa parte anche il nostro gruppo di ricerca, coordinato dalla consocia Prof.ssa Giovanna Puppi.

Quest’anno il nostro gruppo si propone di osservare la fioritura di Robinia pseudacacia, un albero piuttosto comune e di facile osservazione.

L’impegno richiesto è di compilare settimanalmente una scheda, fino alla completa sfioritura e di inviarcela per mail, indicando in modo quanto più possibile esatto la località di osservazione (l’ideale fornendoci le coordinate con un GPS). In ciascuna casella si indica, secondo la chiave allegata lo stadio di fioritura corrispondente a ciascun esemplare osservato, secondo l’esempio.

Siamo disponibili a fare un minicorso per gli osservatori.

Ciascun osservatore verrà citato nei risultati finali.

Comunicateci la vostra disponibilità!!!

Il palo in un occhio

giovedì, 6 maggio 2010

                                                              

Nell’ambito del progetto CIVIS  in fase di realizzazione da parte del Comune di Bologna, sono stati installati in tutta via Irnerio dei giganteschi pali. Due di questi sono stati posti a ridosso della cancellata liberty monumentale dell’Orto Botanico dell’Università, in spregio a qualunque considerazione di tipo estetico. Cosa ne pensa la Sovrintendenza? Numerosi altri casi ci saranno nel centro città lungo il percorso del CIVIS: verranno piantati davanti ai bei palazzi bolognesi, magari davanti alle finestre? Possibile che nessuno si lamenti?